Collaborazioni

MARIA LAURA SCOMPARCINI

 

Nata a Pordenone nel 1960 studia chitarra classica, pianoforte, percussioni, flauti di canna. E’ fisioterapista presso l’AAS 6 di Pordenone nel Servizio di Neuropsichiatria Infantile. Canta per 15 anni musica popolare latinoamericana a livello nazionale ed internazionale partecipando a due importanti festivals europei: Monaco di Baviera e Zurigo.   Nel 1988 studia canto popolare italiano con Giovanna Marini e Lucilla Galeazzi.   Dal 1991 inizia gli studi jazz con Rachel Gould, Jay Clayton e Bob Stoloff. Studia armonia col pianista Bruno Cesselli e frequenta i maggiori seminari nazionali (Umbria Jazz, Marca Jazz ora Euromeet), Bologna-Villa Guastavillani, Tirano (SO) jazz e molti altri.   Studia nel 1995 canto armonico diplofonico (emissione di due suoni contemporanei) col maestro Roberto Laneri di Firenze, allievo di Charles Mingus, e frequenta nel 1996 il corso invernale di “Siena jazz”. Per 3 anni approfondisce gli studi di tecnica vocale attraverso il metodo “Voicecraft E.V.T.S.” e con la docente Elisa Turlà a ottobre 2003 partecipa a Ravenna al “3° Congresso di Foniatria Artistica”, organizzato dal Prof. Franco Fussi, in qualità di relatrice e musicista per lo stile jazz.   Studia la correlazione tra meccanismi di apprendimento di ritmo e altezza e quelli di spazio e tempo secondo il “Metodo spazio-temporale” di Ida Terzi, anche nell’ambito del Servizio di Neuropsichiatria Infantile dove lavora come fisioterapista.    Ha insegnato tecnica vocale, teoria e armonia jazz, improvvisazione vocale e musica d’insieme all’Istituto Musicale “A. Corelli” dell’Associazione Amici della Musica di Vittorio Veneto (TV), insegna presso la Scuola di Musica “Luigi Mascagni” di Pordenone, l’Istituto Musicale “G. Verdi” di Fontanafredda (PN,) del quale è anche nella direzione artistico-didattica, e collabora con diversi Istituti Comprensivi della provincia di Pordenone (Roveredo in Piano, Fontanafredda, Pordenone). Dirige il gruppo vocale femminile “Simple Voices” di Sacile col quale ha registrato nel 2016 il cd “Simple Notes” e dirige il Coro Multietnico “Canto Sconfinato” di Pordenone. Canta jazz in duo, trio e quartetto coi chitarristi Massimo Zemolin e Lanfranco Malaguti (coi quali ha registrato nel 2010 il CD per Splash-Records “Corde e Vocali”) e collabora coi pianisti Bruno Ceselli e Arno Barzan, i contrabbassisti Romano Todesco e Alessandro Turchet, il chitarrista Alberto Negroni e il percussionista Ermes Ghiradini.